Cerca nel sito

Per ricevere info:

Email:
Nome:
Dove si terranno le prossime olimpiadi estive?

Informazioni:

Ufficio CUS Insubria:
Via Monte Generoso 59 · Varese

Palazzetto Sportivo

cus@uninsubria.it
cusinsubria@legalmail.it
tel · 0332 219895

tel · 0332 219896

fax · 0332 219898


Sede legale:
Via Ravasi 2 · Varese

CF 95029780129

PIVA02501940122


 
 

facebook

foto

youtube

twitter


Sport News a Varese

Sport News a Como

  • Como sempre bloccato Adesso rischia grosso

    Non solo problemi tecnici: prende forma l’ipotesi che sia franata una parte degli accordi tra la parte italiana e quella inglese

    Pare ormai evidente che uno dei problemi della famiglia Essien sia trasferire i soldi necessari in Italia. «Tempi tecnici», dicono da lassù. «Dieci giorni da trasformare in una settimana», si dice dall’Inghilterra. A parte il fatto che adesso non si sa nemmeno se sarà sufficiente, resta il fatto che la situazione del Fc Como si è avvitata su se stessa, partorendo un clima ambientale assai fastidioso. Pericoloso? Sicuro. Fatto sta che i soldi per l’affiliazione, per il pagamento degli stipendi e per l’iscrizione anche ieri non sono arrivati. Tra mille scuse, dubbi, giustificazioni, ritardi tecnici. Nulla. Perché diciamo “uno” dei problemi? Perché più si va avanti e più prende forma l’ipotesi (già avanzata da questo giornale) che sia franata una parte degli accordi tra la parte italiana e quella inglese. Per ora non arriviamo a dire che non si sono capiti o che (addirittura) sia stato venduto un qualcosa che non è. Però i contorni sono sempre più delineati. A Lady Essien era stato prospettato tuttaltro. In primis, sull’esposizione economica. Ingenuità (ci perdoni) anche. Ma certo adesso uscirne senza un danno di immagine sarà dura. I tempi sono stretti. La strategia potrebbe essere quella di (cercare di) pagare. Tenere in vita la quadra per poi vedere cosa fare. Ma ce la faranno? E Lady Essien e il fratello Francis sono sotto choc.

  • Supercoppa Under 17 Vince l’Inter, ma Como fa festa

    A Cesenatico gli azzurrini perdono 3-0, ma quello che contava ero lo scudetto vinto il giorno prima...

    INTER-COMO 3-0

    Marcatori: 28’ Vergani, 3’ st e 13 st Demirovic

    INTER: 1 Pozzer (19’ st Radaelli 12), 2 Grassini (34’ st Schirò 17), 3 Corrado (19’ st Colombini 15), 4 Roric, 5 Coltro, 6 Bettella (8’ st Ntube 14), 7 Gavioli (8’ st Lunghi 13), 8 Visconti (9’ st Esposito 18), 9 Vergani (19’ st Adorante 20), 10 Demirovic, 11 Pelle. A disposizione: 16 El Kassah, 19 Merola. Allenatore: Andrea Zanchetta

    COMO: 1 Giudici, 2 Bonella (6’ st Marchio 15), 3 Cassaghi, 4 Del Grosso, 5 Di Maggio, 6 De Santis, 7 Fumagalli (6’ st Rossi 19), 8 Corvino, 9 Vocale (16’ st Pighetti 18), 10 Acquistapace (16’ st Valsecchi 14), 11 Barulli (6’ st Ruggeri 13). A disposizione: 12 Ferrara, 16 Ballabio, 17 Di Munno. Allenatore: Massimo Cicconi

    Arbitro: Tremolada di Monza

    L’Inter supera il Como e si aggiudica la Supercoppa ma per gli azzurrini è sempre festa dopo aver vinto il giorno prima lo scudetto di categoria della Lega Pro. A Cesenatico la squadra di Massimo Cicconi ha sfidato l’Inter, vincente del titolo Under 17 della serie A e serie B, battendo in finale l’Atalanta dopo i supplementari per 3-2.

    Per l’occasione mister Cicconi ha voluto premiare, facendoli giocare titolari, i ragazzi che nelle precedenti partite non avevano trovato tanto spazio. Infatti rispetto all’undici schierato nella finale con il Padova solo due i confermati, De Santis e Vocale. L’Inter scesa in campo più “fresca” avendo potuto godere di un giorno di riposo in più, ha fatto la partita, vinta poi 3-0. Supercoppa all’Inter, come era accaduto nella passata stagione.

    Ma per gli azzurrini di Cicconi, quello che contava davvero, era lo scudetto, vinto dopo una serie infinita di partite, nella finalissima con il Padova, travolto 3-0 nello stadio di Cesena.

    Ora speriamo che la nuova proprietà porti avanti regolarmente l’iscrizione della Prima Squadra che porterebbe anche sollievo allo staff del settore giovanile che da cinque anni sta portando avanti un ottimo lavoro.

    Nei prossimi giorni servizi speciali sugli azzurrini “campioni” sul giornale La Provincia

  • Bertani va al Lecco Accordo raggiunto

    «Il mio unico nodo da sciogliere è trovare una risoluzione consensuale del contratto a Como, anche se non penso sarà difficile...»

    L’attaccante del Como Bertani annuncia l’accordo con i Lecco: «Ho trovato un accordo con il presidente Paolo Di Nunno - ammette l’attaccante oramai bluceleste - anche se rimane da sciogliere il contratto con il Como. Comunque mi sono incontrato con il patron e ho trovato subito l’accordo, senza tentennamenti. Il mio unico nodo da sciogliere è trovare una risoluzione consensuale del contratto a Como, anche se non penso sarà difficile, visto quanto manifestato dal Como stesso, e soprattutto per la mia voglia di andarmene».