Cerca nel sito

Per ricevere info:

Email:
Nome:
Dove si terranno le prossime olimpiadi estive?

Informazioni:

Ufficio CUS Insubria:
Via Monte Generoso 59 · Varese

Palazzetto Sportivo

cus@uninsubria.it
cusinsubria@legalmail.it
tel · 0332 219895

tel · 0332 219896

fax · 0332 219898


Sede legale:
Via Ravasi 2 · Varese

CF 95029780129

PIVA02501940122


 
 

facebook

foto

youtube

twitter


Sport News a Varese

Sport News a Como

  • Como. che settimana E Iuliano allena per Moggi
    Domani ci sarà l’incontro nell’ufficio del notaio Leoni, mentre il giorno successivo è prevista la conferenza stampa

    Marc Iuliano ha trovato squadra. Indovinate un po’? Ma certo, allenerà il Partizani, club albanese nella massima serie nazionale, gestito da Luciano Moggi. Lo ha comunicato la stessa società. Iuliano era stato annunciato allenatore del Como di Lady Essien, con il ds De Nicola. Agenda fitta, quella del Como. Domani verranno avviate le pratiche per affiliazione e iscrizione, che potranno essere inoltrate dopo la formazione della nuova società.Dopodomani è in arrivo il presidente designato Massimo Nicastro che si troverà a Como con Roberto Felleca e Roberto Renzi, gli altri due esponenti di spicco della compagine. Ci sarà l’incontro nell’ufficio del notaio Leoni, mentre il giorno successivo è prevista la conferenza stampa della nuova società. Attesa la firma dei contratti del dt Bellotti, dl ds Pruzzo e dell’allenatore Ardito. Poi, mercato.

  • Soares regala a Bellagio il titolo mondiale Under 23
    Il “discepolo” di Franco Sancassani vince (con Vicino) l’oro iridato con il doppio pesi leggeri italiano. Bronzo per il quattro di coppia “pesante” azzurro: con Panizza della Lario.

    Il lago di Como ancora una volta protagonista, con un oro e un bronzo in altrettante specialità olimpiche , ai campionati del mondo Under 23 in Bulgaria. L’oro del bellagino Gabriel Soares della Marina Militare, discepolo dell’otto volte iridato Franco Sancassani, nel doppio pesi leggeri e il bronzo di Andrea Panizza (Lario) nel quattro di coppia pesante, hanno valore inestimabile, trattandosi di barche alle quali l’Italremo sta cercando di dare un ruolo da protagoniste nel percorso verso Tokyo 2020.

    «Gara bellissima - esulta il capovoga Gabriel Soares -, non mi aspettavo che saremmo andati così forte in partenza. Partire bene ci ha permesso di lasciare tutti dietro di noi, ed è arrivato questo titolo mondiale. Ringrazio il mio allenatore Franco Sancassani, mia mamma e in generale tutta la famiglia, la mia ragazza e tutti gli amici di Bellagio».

    «Fino a metà gara e oltre siamo andati benissimo - così Andrea Panizza , non nascondendo una punta di rammarico - poi è successo qualcosa, che ancora a caldo fatico a capire, e abbiamo chiuso al terzo posto».

  • Como Tennis Tour a San Fermo Vanno segno Rotteglia e Reina
    Il primo è profeta in patria, la seconda è una conferma

    Jonathan Rotteglia profeta in patria nel maschile. Silvia Reina ancora a segno, per la seconda volta consecutiva, nel femminile. Si sono svolte questa mattina all’Eracle di San Fermo della Battaglia, con organizzazione del Team Veneri, le finali dell’ottava tappa del Como Tennis Tour, circuito provinciale di Terza categoria (limitato 3.3).

    Nel tabellone femminile, ad una sola settimana di distanza dalla vittoria di Lipomo, Silvia Reina (Delle Vigne) si è ripetuta anche a San Fermo festeggiando nel migliore dei modi la “promozione” nella Terza categoria sancita dalle ultime classifiche. Applausi anche alla giovanissima Alice Dell’Orto(Ceriano), Under 12, capace comunque di arrivare al match per il titolo prima di arrendersi per 6-1 6-1.

    «Gli applausi vanno anche alla mia avversaria – ha detto la Reina al termine – è giovanissima e diventerà molto forte. L’ho battuta oggi ma tra qualche anno le cose potrebbero essere diverse».

    Nel maschile il giocatore del Team Veneri Jonathan Rotteglia è riuscito a tenere la coppa in casa, superando dopo una finale molto combattuta (condizionata da caldo e vento) Juriy Pirrone del Lomazzo Sport Club. Pirrone è stato avanti 6-2 ma ha poi pagato un brutto inizio di secondo set (0-3). Rotteglia è riuscito così a impattare 6-4 prima di allungare nell’ultimo set fino al 6-1 che gli ha consegnato la vittoria.

    «È il primo successo per me nel Como Tennis Tour dopo due eliminazioni al primo turno – ha commentato al termine Rotteglia – Ma qui giocavo in casa e avevo l’obbligo di fare bene».

    Il Como Tennis Tour non va in vacanza: archiviato l’appuntamento di San Fermo, le attenzioni di spostano sul Circolo Tennis Cantù per la nona tappa che è già iniziata. La finale è in calendario domenica prossima.