Cerca nel sito

Per ricevere info:

Email:
Nome:
Dove si terranno le prossime olimpiadi estive?

Informazioni:

Ufficio CUS Insubria:
Via Monte Generoso 59 · Varese

Palazzetto Sportivo

cus@uninsubria.it
cusinsubria@legalmail.it
tel · 0332 219895

tel · 0332 219896

fax · 0332 219898


Sede legale:
Via Ravasi 2 · Varese

CF 95029780129

PIVA02501940122


 
 

facebook

foto

youtube

twitter


Sport News a Varese

Sport News a Como

  • Spettatori Cantù, che exploit L’aumento è impressionante
    Il record del derby con Milano è solo la punta dell’iceberg di una crescita costante

    Nulla sfugge alle statistiche legate al basket, nemmeno i dati sugli spettatori. E allora, ancora una volta, la Pallacanestro Cantù ha fornito alcuni dati sulle presenze al PalaBancoDesio, rimarcando il passaggio dai 1.214 paganti per la partita di esordio contro la Vanoli Cremona ai 6.297 del derby contro l’Olimpia Milano.

    I numeri relativi al pubblico biancoblù sono aumentati in maniera impressionante: prima raddoppiati, per la terza partita casalinga contro Venezia (2.500), poi addirittura triplicati contro Brescia: pur essendo di lunedì sera e in diretta su Eurosport 2, per la quarta partita casalinga sono stati 3.759 i paganti, il picco del girone di andata. Nel girone di ritorno, invece, il pubblico canturino abbatte più volte il “muro” dei 3mila spettatori.

    Si arriva agli oltre 3mila contro Sassari (3.098) alla prima del girone di ritorno, fino ai 3.699 nel derby contro Varese. Dopo la Final Eight 3.557 paganti contro Avellino, 3.835 contro Torino. Fino al clou di domenica, con il “record all-time” di spettatori.

    Le medie: 2.574 nel girone di andata, 3.867 nel ritorno. Una crescita del 50,2% che fa ben sperare in vista delle ultime due partite casalinghe contro Reggio Emilia e Brindisi.

  • Sfida per la serie C tra Como e Gozzano
    Il punto sul calendario e le ultime sugli allenamenti

    CALCIO SERIE D

    Il campionato si avvia verso la sua terzultima giornata, e tra i risultati ancora incerti del girone c’è proprio la lotta al vertice. Definito invece il quadro delle prime cinque, quindi di chi parteciperà ai playoff oltre alla squadra che perderà la sfida per la vittoria, ancora da decidere invece chi giocherà i playout, perchè dopo la matematica retrocessione di Castellazzo e Derthona ci sono ancora da assegnare tutte e quattro le posizioni per le sfide dirette per giocarsi la salvezza.

    Il Como domenica si troverà di fronte proprio una delle squadre ancora assolutamente coinvolte in questo discorso, visto che l’Olginatese è a 41 punti insieme a Oltrepovoghera e Pavia, tre punti più sotto ci sono Seregno e Varesina che in questo momento sono nei playout. Dunque perlomeno queste cinque squadre hanno necessità assoluta di punti per salvarsi.

    Meno complicato l’impegno del Gozzano, che invece ospita il Derthona, già retrocesso. La Caronnese, che ora ha due punti meno del Como, gioca a Inveruno. Avversario decisamente più forte di quelli di Como e Gozzano, ma in posizione già assolutamente tranquilla.

    La squadra si sta intanto preparando alla trasferta, sempre in assoluto silenzio stampa. Tutti i giocatori sono in buone condizioni, ma ne mancheranno due per squalifica, Sentinelli e Anelli, quest’ultimo fermo per tre turni quindi ormai fino alla fine.

    Dunque ci sarà da ridisegnare la difesa, reparto in cui comunque le alternative non mancano. Dovrebbero quindi giocare D’Aiello, Adobati e Bova. Fuori causa ormai fino alla fine anche l’allenatore in seconda Cau a cui sono state aggiunte, da squalificato, altre tre giornate di squalifica.

  • È una grande domenica di ciclismo Titoli provinciali per due categorie
    Allievi, Esordienti, Giovanissimi e donne. Un grande cartellone sulle strade lariane

    Sarà un fine settimana di grandi sfide quello in programma domenica sulle strade della provincia di Como. Dopo l’aperitivo nel giorno di Pasqua a Cantù con gli Juniores, tra due giorni il comitato comasco della Federazione Ciclistica Italiana metterà in palio ben tre maglie da Campione provinciale, premiando i migliori giovani del pedale lariano delle categorie Esordienti 1° anno, Esordienti 2° anno e Allievi.

    Si parte in mattinata ad Alzate Brianza, dove si correranno le prime due sfide. La prima edizione del Trofeo Bcc Laghi sarà infatti l’occasione di assegnare le maglie Esordienti, con i 1° anno in corsa a partire dalle 9 e i 2° anno, in coda, alla fine della prima corsa in programma. La partenza e l’arrivo saranno entrambi in via Girola.

    Per quanto riguarda gli Allievi, le ostilità si sposteranno a Mariano Comense. La 74° Coppa Piero Melli porterà in dote il bianco candore della maglia provinciale, con partenza da Cabiate alle 14.35 e arrivo a Mariano dopo oltre 60 chilometri di pedalate tra i due territori già citate, Meda e Lentate. L’arrivo è previsto alle attorno alle 16.10, con circuito abbastanza lineare senza particolari problemi sotto il profilo del fondo stradale. La domenica della bicicletta non finisce qui.

    Ad Alzate Brianza, nel pomeriggio, saranno di scena anche i Giovanissimi con la Giornata Azzurra organizzata dalla locale società. Il circuito, chiuso alle auto, sarà di 1400 metri, con prime partenze alle 14.30. In gara, tutte le sotto categorie esistenti. Cambiando specialità, a Olgiate Comasco saranno di scena le bmx impegnate nel campionato regionale. Partenza delle batterie alle 10.30, con conclusione della manifestazione attorno alle 15. Il percorso, consueto, è quello della locale pista di 400 metri di lunghezza.

    Ultime, ma non certo importanza, le ragazze impegnate a Valmadrera nella giornata di sabato per il primo trofeo Dino Pietrella. Riservato a Esordienti e Allieve, la gara a cronometro sarà organizzata su un percorso di 2,8 chilometri, con partenza alle 15.