Cerca nel sito

Per ricevere info:

Email:
Nome:
Dove si terranno le prossime olimpiadi estive?

Informazioni:

Ufficio CUS Insubria:
Via Monte Generoso 59 · Varese

Palazzetto Sportivo

cus@uninsubria.it
cusinsubria@legalmail.it
tel · 0332 219895

tel · 0332 219896

fax · 0332 219898


Sede legale:
Via Ravasi 2 · Varese

CF 95029780129

PIVA02501940122


 
 

facebook

foto

youtube

twitter


Sport News a Varese

Sport News a Como

  • Arnaboldi versione lusso È in semifinale in Florida

    Il canturino al Challenger di Tallahassee ha battuto nei quarti Bradley Klahn.

    Sesta vittoria in sei giorni, comprese le qualificazioni, e semifinale raggiunta al Challenger di Tallahassee in Florida.

    Il tennista Andrea Arnaboldi è alla seconda semifinale in tre settimane. Di fronte troverà l’insidioso indiano Ramkumar Ramanathan che ha già eliminato due teste di serie.

    Prosegue quindi il momento d’oro del canturino che ha vinto 10 delle ultime 12 partite perdendo, negli ultimi tre tornei, solo dall’americano Frances Tiafoe (a Sarasota) e dallo slovacco Andrej Martin (a San Luis Potosì), che si sono poi aggiudicati i rispettivi tornei. Stavolta, nei quarti in Florida, a fare le spese di Arnaboldi è stato l’americano, ex 60 al mondo, Bradley Klahn, già battuto recentemente anche a Panama. Il punteggio è stato di 6-2 7-6 (8-6 al 2° match point).

  • La UnipolSai con un’arma in più Il mental coach per vincere ancora

    La novità di quest’anno alla Briantea è rappresentata dalla dottoressa Lo Giudice.

    Come in tutte le squadre i successi sono frutto di intesi allenamenti fisici, tattici e tecnici. Vale per dilettanti e professionisti. Le vittorie e le prestazioni ottimali passano però anche dalla condizione mentale. L’aspetto mentale della prestazione sportiva chiude infatti il triangolo di fattori che determinano il successo di un atleta o di una squadra. Un approccio che si sta sempre più diffondendo negli ultimi anni e a cui non si è sottratta la Briantea84.

    La società canturina di pallacanestro in carrozzina si è infatti dotata dallo scorso settembre di un mental coach per la serie A che nella fattispecie risponde al nome di Silvia Lo Giudice.

    «È il mio primo ingaggio a tempo pieno con una squadra - sottolinea Lo Giudice -. In precedenza, pur avendo già lavorato con dei gruppi, ho avuto soprattutto esperienze con atleti individuali, dall’hockey, alla scherma fino al pattinaggio artistico. Non mi ero mai avvicinata alla pallacanestro in carrozzina e onestamente non ho mai visto la disabilità in questi ragazzi. Sono tutti atleti di prim’ordine e con doti eccezionali, la carrozzina è solo un ausilio, nient’altro. Mi hanno dato tantissimo in questi mesi, più di quanto io abbia dato a loro».

    L’articolo completo sulla Provincia di sabato 29 aprile

  • Darden, domani l’intervento Contro Trento rientra Acker

    Coach Recalcati: «Dispiace perché è capitato a una persona che fa della professionalità il suo modo di vivere».

    L’infortunio occorso a Tremmell Darden (rottura del tendine d’Achille della gamba destra durante lo scrimmage contro la Novipiù Casale Monferrato) obbligherà l’americano a sottoporsi a un intervento chirurgico già domani mattina.

    «Dispiace a tutti, perché è capitato a una persona che fa della professionalità il suo modo di vivere», afferma coach Recalcati.

    Alla vicinanza umana si mischia l’ennesimo problema di formazione. Out Darden, al convalescente Acker non potranno essere affidati chissà quali compiti viste le sue precarie condizioni fisiche. Ecco perché l’allenamento di oggi pomeriggio e, ancor più, quello previsto domani in mattinata al Toto Caimi serviranno per stabilire la strategia in vista della gara di domenica al PalaBancoDesio, l’ultima dell’anno in casa.