Il Centro Universitario Sportivo dell’Insubria, comincia la sua attività di Atletica leggera a partire dalla stagione sportiva 2004.

In quel periodo, l’atletica varesina godeva di buon blasone in ambito nazionale e, soprattutto, l’Atletica Varese aveva sempre fatto onore ai suoi colori. Tuttavia, la crisi economica e l’intrinseca difficoltà nel reclutamento di sponsor, convinse la Dirigenza del Club bianco-rosso a “bussare alla porta” del sodalizio Universitario, già allora in costante ed esponenziale espansione.

Si creò così un binomio ricco di soddisfazioni, in cui Atletica Varese e Cus dei Laghi (così allora chiamato poiché l’Università si rivolgeva alla zona compresa tra i bacini lacustri di Varese e Como) si unirono per dar vita alla Sezione agonistica CUS dei Laghi Atletica leggera.

Nel 2015 i vertici dell’Ateneo ritennero opportuno un coinvolgimento più stretto con il mondo sportivo rappresentato dal CUS anche alla luce della nascita del Campus sportivo a Bizzozero (VA). Fu così che si ridefinirono meglio ambiti e ruoli sotto l’univoca denominazione di CUS INSUBRIA.

Nel biennio seguente, si assocerà temporaneamente il brand varesino Eolo e verrà attivata anche la Sezione femminile per le Discipline di endurance.  Successivamente, la consacrazione di risultati storici quali la “conquista” della Finale  Argento nel Campionato di Società su Pista e la seconda piazza del Campionato di Società Juniores di Corsa Campestre (Gubbio 2018). Purtroppo, nel 2019 si è verificata una dolorosa scissione; una parte dei tecnici “storici” non si identificava più nella filosofia e nello spirito del Club e ha deciso di ritornare all’origine e ri-fondare Varese-Atletica.

E siamo ai giorni nostri

Il Consiglio di presidenza del CUS, preso atto della situazione, decide di riprogettare l’attività per la stagione 2020, estendendo e legittimando in maggior misura l’operatività anche in territorio lariano. Viene rivoluzionato l’organigramma tecnico-societario e ridefinita la denominazione in CUS INSUBRIA VARESE & COMO, in nome di una “par condicio” che tende a rilanciare entrambe le città prealpine sedi dell’Università, esaltandone le diversità e sminuendone gli eccessi campanilistici.

Ne risulta una nuova società ben equilibrata tra Senior e giovani di successo e i risultati non si fanno attendere.

A tutt’oggi, la sezione Atletica del CUS, vanta una età media giovanissima e con Atleti Azzurri Under 23 di grande prospettiva.